Risparmio energetico, lavori e mobili

Gli sconti fiscali per i lavori di ristrutturazione e per gli interventi che migliorano le prestazioni energetiche degli edifici diventano ancora più appetibili. Nel convertire in legge il Dl 63/2013, il Parlamento ha allargato il bonus anche all'acquisto di elettrodomestici e ha portato al 65% la detrazione per le opere di adeguamento antisismico relative a costruzioni adibite ad abitazione principale e ad attività produttive situate nelle zone ad alto rischio sismico. Ha inoltre riammesso all'incentivo energetico la sostituzione di impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza e degli scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore per la produzione di acqua calda sanitaria.Il quadro degli interventi che possono godere delle detrazioni, dell'ammontare degli sconti e delle scadenze è quindi definitivo Il bonus del 50% per i lavori edili varrà fino al 31 dicembre 2013. Per gli interventi antisismici per la messa in sicurezza di abitazioni principali e attività produttive localizzate nelle zone a maggior rischio sismico l'agevolazione sarà però del 65%. Sconto del 65% anche per le opere di riqualificazione energetica degli edifici. La scadenza è sempre il 31 dicembre 2013 con una dilazione di sei mesi per gli interventi realizzati sulle parti comuni del condomini: in questi casi il termine diventa quindi il 30 giugno 2014.Un pacchetto di interventi che mira a rilanciare i bonus fiscali e a dare ossigeno al settore dell'edilizia duramente colpito dalla crisi. Chi godrà dello sconto per le ristrutturazioni potrà inoltre contare su un'ulteriore detrazione per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe A+ (Per i forni basta la A) finalizzati all'arredo dell'immobile interessato dalla ristrutturazione. In questo caso il tetto di spesa è di 10mila euro (l'agevolazione può arrivare quindi fino a 5mila euro). Un quadro normativo complesso che questa Guida+ illustra in maniera chiara e dettagliata, in modo da fornire a proprietari, imprese e professionisti dell'edilizie tutte le informazioni necessarie per godere degli incentivi. Nella Guida+ il lettore troverà l'elenco dettagliato degli interventi ammessi, la spiegazione delle procedure da seguire, le aliquote va che si applicano all'edilizia e il godimento del bonus in caso di acquisto diretto dei materiali.La Guida+ fornisce infine fornisce il quadro aggiornato delle norme regionali sul Piano casa con i bonus volumetrici per gli ampliamenti e le demolizioni e ricostruzioni. Le domande e le risposte permettono agli esperti di risolvere casi concreti, mentre la sezione dedicata alla documentazione contiene il testo annotate delle norme relative alle detrazioni previste dal nuovo decreto legge, dell'articolo 16-bis del Dpr 917 del 1986 (con l'elenco degli interventi che possono godere dello sconto del 50% relativo alle opere edili) e i commi da 344 a 348 della Finanziaria 2007 che disciplina il bonus per il risparmio energetico. Il sistema dei link permette la consultazione di tutte le norme di riferimento, compresi i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate, grazie all'accesso diretto alle banche dati del Sole24ore.